Natura in Abruzzo: il Lago di Scanno

Uno dei luoghi più belli da visitare in Abruzzo è senza dubbio il Lago di Scanno: incastonato dai Monti Marsicani come uno smeraldo, a quota 922 metri s.l.m., questo limpido specchio d’acqua dolce è famoso soprattutto per la sua splendida forma a cuore. Posto nell’Alta Valle del Sagittario, per tre quarti nel comune di Villalago e per un quarto nel comune di Scanno (provincia L’Aquila), il lago si è formato dallo sbarramento del fiume Tasso, tra 12.820 e 3.000 anni fa, in seguito ad una frana staccatasi dal sovrastante Monte Genzana.

Lago di Scanno
Chiesa della Madonna del Lago sulle sponde del Lago di Scanno (ph. Federico Amicucci)

Dopo il prosciugamento del Lago del Fucino, quello di Scanno è diventato il Lago di origine naturale più grande d’Abruzzo. Lungo 1722 metri e largo 700 metri, con una superficie di 0,93 km², la sua profondità massima è di 32 metri. Le sue coste sono ridotte e sui declivi più dolci sono state ricavate piccole spiagge pietrose dove in estate si recano bagnanti in cerca di refrigerio tra le fresche e pure acque balneabili. Per i più freddolosi e per chi non sa nuotare, è possibile anche noleggiare barche o pedalò per visitare il lago.

Lago di Scanno
Sulla riva del Lago di Scanno durante il periodo invernale

Sono due le leggende più famose che raccontano della magica nascita del Lago: secondo la prima l’artefice della creazione del bacino sarebbe il mago Bailardo, che seguendo il volere del re scannese Battifolo, fece ricoprire d’acqua il campo nemico, per salvare il popolo dei Peligni dalla sopraffazione dei Romani. La seconda leggenda narra che fu invece la bella fata Angiolina a far materializzare il Lago per poter sfuggire ai suoi rapitori, mandati da Pietro Bailardo, che si era invaghito di lei.

Lago di Scanno
Lago di Scanno durante il periodo estivo

Una curiosità reale riguarda invece la scoperta, nel 2012, di campi magnetici situati sul fondale della parte settentrionale del Lago. Le ricerche, effettuate dall’ INGV di Roma, partirono in seguito ad un misterioso impazzimento delle bussole di alcuni sommozzatori che non riuscivano più a trovare il Nord ed alla comparsa di onde anomale sulla superficie delle acque: prima della scoperta dei ricercatori furono scomodati alieni ed Ufo, a conferma di quanto questo luogo sia capace di scatenare da sempre fantasie e leggende nei frequentatori di questo magico angolo d’Abruzzo.

Lago di Scanno
Uno scorcio sulla riva del Lago

Da non perdere una sosta alla bellissima Chiesa della Madonna del Lago, sita sulla sponda sud-ovest del bacino. Si accede all’edificio dalla S.S. 479 Sannitica, che corre proprio sotto il piccolo luogo di culto. Consacrata nel 1702, venne costruita in stile neoclassico e neogotico, per volere di una famiglia di Scanno, nel luogo ove si trovava un’immagine sacra della Madonna. La parete est della Chiesa poggia direttamente sulla roccia viva.

Lago di Scanno
Chiesa della Madonna del Lago (ph. Federico Amicucci)
Lago di Scanno
L’altare, in stile neogotico veneziano, della Chiesa della Madonna del Lago (ph. Federico Amicucci)
Lago di Scanno
Il soffitto della Chiesa della Madonna del Lago (ph. Federico Amicucci)

Passare una giornata su queste rive aiuta a rigenerare mente e corpo: dal trekking al birdwatching, dal nuoto al puro relax sulle spiaggette, le attività che si possono svolgere sono numerose. Nelle acque del Lago nuotano soprattutto folaghe, oche e germani reali che ogni tanto fanno capolino a riva. E per mangiare o per un aperitivo si trovano chioschi (in estate) e bar-ristoranti dove concedersi uno spuntino.

Lago di Scanno
Germano reale sulla spiaggia (ph. Federico Amicucci)
Lago di Scanno
Coppia di germani reali sulla spiaggia del Lago di Scanno (ph. Federico Amicucci)
Lago di Scanno
Aperitivo sul Lago di Scanno

Per vedere il Lago dall’alto ed osservarlo nella sua famosa forma a cuore, basta prendere “Il Sentiero del Cuore” che, in circa un’ora di facile cammino, conduce al belvedere. Qui trovate l’articolo dedicato all’escursione.

Sentiero del Cuore Scanno
Panoramica sul Lago di Scanno (ph. Federico Amicucci)

Da vedere nelle vicinanze:

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑