Borghi d’Abruzzo: viaggio a Capestrano

Capestrano (provincia L’Aquila) è un caratteristico ed incontaminato borgo di 877 abitanti, situato alle porte del versante meridionale del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, all’interno del vasto piano carsico dell’Altopiano di Navelli. Posto a quota 465 metri s.l.m., il suo nucleo centrale si sviluppa intorno allo splendido Castello Piccolomini, posto nella parte più alta del paese.

Capestrano
Castello Piccolomini di Capestrano (ph. Federico Amicucci)

Capestrano
Veduta di Capestrano
Capestrano
Veduta di Capestrano

Questo territorio era abitato fin dall’epoca dei Vestini, antico popolo italico: ed è proprio nella necropoli di Capestrano che è stato rinvenuta una delle più celebri statue di arte italica, il Guerriero di Capestrano (conservato al Museo Archeologico Nazionale di Chieti). Essa raffigura un guerriero armato, con una maschera funebre sul volto: secondo gli storici era il segnacolo di una tomba di un personaggio importante, probabilmente un capo-tribù. Le prime notizie certe dell’esistenza del centro storico di Capestrano si hanno invece a partire dal 1210, quando per la prima volta il nome “Capistrano” comparve su documenti ufficiali.

Da vedere a Capestrano:

Il bellissimo Castello Piccolomini è un’imponente struttura edificata a partire del X secolo e terminata nel XV quando venne ampliato da Antonio Todeschini Piccolomini. La fortezza passò poi alla famiglia De Medici che lo tenne fino all’abolizione della feudalità. Completamente restaurato nel 1924 è attualmente la sede del Municipio e della Pro Loco.

Castello Piccolomini
Pozzo all’interno del Castello Piccolomini
Capestrano
Copia del Guerriero di Capestrano all’ingresso del Castello Piccolomini

La Chiesa di Santa Maria della Pace è la principale parrocchia del centro storico. Costruita nel XVII secolo sopra la preesistente chiesa di Santa Maria del Rosario, è attualmente in ristrutturazione.

Capestrano
Chiesa di Santa Maria della Pace

Poco fuori dal centro si trova il Convento francescano di San Giovanni, costruita nel 1447 per volere del religioso italiano San Giovanni da Capestrano. La monumentale facciata è in stile barocco, a capanna semplice. Un viale di cipressi conduce su una strada brecciata fino al Monumento ai Caduti, dalla quale si può godere di una vista mozzafiato sul borgo di Capestrano.

Capestrano
Convento francescano di San Giovanni
Capestrano
Viale di cipressi presso il Convento di San Giovanni
Capestrano
Monumento ai Caduti (ph. Federico Amicucci)

Fuori dal centro centro storico si trova la splendida Abbazia di San Pietro ad Oratorium, riconosciuta come Monumento Nazionale dal 1902. Il primo documento che ne attesta l’esistenza risale al 752 d.C., ma è stata completamente ricostruita nel 1100. La facciata in blocchi di pietra conserva la sua originaria struttura, mentre sulla parete esterna si trova una lapide conosciuta come il “quadrato del Sator”, ricorrente iscrizione latina scritta in forma di quadrato magico e contenente le parole “ROTAS OPERA TENET AREPO SATOR”.

Capestrano San Pietro ad Oratorium
Chiesa di San Pietro ad Oratorium

Per rilassarsi immersi nella natura e praticare birdwatching, è consigliata una sosta al bellissimo Lago di Capo d’Acqua, alle pendici del Monte Scarafano. Qui numerose sorgenti di acqua limpida, che si immettono poi nel fiume Tirino, creano un bacino idrico idoneo all’avifauna ed infatti è possibile ammirare germani reali, gallinelle d’acqua e folaghe intenti a pescare nelle tranquille e dolci acque lacustri.

Lago di Capestrano
Lago di Capestrano
Lago di Capestrano
Germano reale (ph. Federico Amicucci)

In località Scarafano si trova invece la Torre di Forca di Penne, sul confine tra la provincia di Pescara e L’Aquila. La torre risale al XII secolo, è alta circa 20 metri ed è a pianta quadrata. Questo torrione di vedetta, realizzato in pietra e mattoni ed appoggiato su una roccia, era un importante presidio militare di controllo sul valico di Forca di Penne e sul percorso tratturale di pastori e greggi.

Capestrano Forca di Penne
Forca di Penna

Da vedere nei dintorni di Capestrano:

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑