Trekking in Abruzzo: il “Sentiero del Cuore” di Scanno

Uno dei percorsi escursionistici più suggestivi e romantici d’Abruzzo è sicuramente il Sentiero del Cuore di Scanno (provincia L’Aquila): una breve camminata che, in circa un’ora, dal Lago di Scanno conduce in salita fino ad un belvedere dove è possibile ammirare il lago nella sua bellissima forma a cuore.

Sentiero del Cuore Scanno
Panoramica sul Lago di Scanno (ph. Federico Amicucci)

Sentiero del Cuore Scanno
Inizio del Sentiero del Cuore presso il Lago di Scanno
Sentiero del Cuore Scanno
Indicazioni di sentiero

Il cammino comincia sulla sinistra della SS 427, nei pressi dei bagni pubblici a servizio dei visitatori del Lago. Un cartello indica l’inizio del Sentiero che piano piano in salita si arrampica tra gli alberi, nel primo tratto protetto da un corrimano. Dopo poche centinaia di metri il boschetto si apre offrendo all’escursionista una bella vista sul Lago e sui monti circostanti.

Sentiero del Cuore Scanno
Sentiero del Cuore (ph. Federico Amicucci)
Sentiero del Cuore Scanno
In cammino sul Sentiero del Cuore
Sentiero del Cuore Scanno
Veduta del Lago di Scanno

Il percorso prosegue nel bosco che, con una serie di tornanti, permette di salire di quota senza troppa fatica. Dopo circa 30′ di cammino si incrocia una strada sterrata dove si trova una casetta, si procede quindi verso destra fino ad incrociare un cartello che indica la Variante per raggiungere l’Eremo di Sant’Egidio.

Sentiero del Cuore Scanno
Casetta lungo il cammino
Variante sul sentiero per l’Eremo di Sant’Egidio

Dopo una serie di piccoli tornanti in leggera salita, sempre all’interno del bosco, si raggiunge in circa 10 minuti il bellissimo Eremo di Sant’Egidio, posto in una posizione panoramica sull’omonimo colle. In stile romanico rurale, non si conosce la data certa della sua fondazione anche se viene collocata con certezza a prima del 1612. Molto venerato dagli abitanti di Scanno, Sant’Egidio venne proclamato protettore della peste, dopo che, nel 1656, questa malattia colpì la cittadina.

Sentiero del Cuore Scanno Eremo di Sant'Egidio
Eremo di Sant’Egidio (ph. Federico Amicucci)
Sentiero del Cuore Scanno Eremo di Sant'Egidio
Particolare dell’Eremo di Sant’Egidio (ph. Federico Amicucci)

Dopo una sosta all’Eremo si prosegue scendendo sulla sinistra del romitorio; un breve sentiero in discesa conduce ad una sella con una Fonte: qui si incrociano vari percorsi. Per raggiungere il belvedere si prosegue inforcando il sentiero dritto davanti a sé, in salita, ignorando i sentieri di destra e di sinistra in discesa (uno conduce nuovamente al Lago, mentre l’altro porta al centro abitato di Scanno).

Sentiero del Cuore Scanno
Fontana
Sentiero del Cuore Scanno
In cammino sul Sentiero del Cuore

Da qui il sentiero attraversa una radura per poi rientrare nel bosco: dopo pochi minuti si arriva al punto panoramico indicato da un cartello. E’ da qui, grazie ad una piccola cengia, che si può ammirare il Lago di Scanno nella sua meravigliosa forma a cuore, con un panorama mozzafiato sui monti che lo circondano ed una vista sulla frattura che, staccandosi dal Monte Rava, diede origine al bacino sottostante. Qui bisogna fare attenzione a non sporgersi troppo dalla cengia, che si trova in un punto particolarmente esposto.

Sentiero del Cuore Scanno
Mappa dei Sentieri
Frattura
Veduta del borgo nuovo di Frattura con alle spalle la frana che dal Monte Rava si staccò originando il Lago di Scanno (ph. Federico Amicucci)

Il ritorno al Lago è molto veloce, il percorso è tutto in discesa. Tornati alla sella con la Fonte si imbocca il sentiero sulla destra che scende comodamente dentro il bosco. Per allungare la camminata si può percorrere la “variante panoramica” che, sempre snodandosi con dei tornanti tra gli alberi, ritorna verso il punto di partenza dell’escursione.

Sentiero del Cuore Scanno
Sentiero del Cuore
Sentiero del Cuore Scanno
In cammino dentro il bosco sul Sentiero del Cuore

Il dislivello totale è di circa 289 metri in salita/discesa ed il cammino è lungo circa 4,35 km. Il tempo di percorrenza varia in base alle soste che si decidono di fare per ammirare i panorami che si incontrano lungo la strada. Il sentiero è di facile percorrenza, ben visibile sul terreno. Tipologia E= Escursionista: si consigliano scarpe da trekking ed almeno un bastoncino telescopico da montagna per aiutarsi nei tratti più scivolosi. Cliccando qui troverete il percorso su Wikiloc.

Da vedere nelle vicinanze:

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑