Borghi d’Abruzzo: Navelli, terra di ceci e zafferano

Il viaggio alla scoperta dei Borghi più belli d’Italia ci conduce a Navelli, piccolo paese di 562 abitanti in provincia dell’Aquila (Abruzzo). Questo caratteristico villaggio, a quota 760 metri s.l.m., si trova sul versante di un colle, in una posizione che domina l’Altopiano di Navelli, splendido altopiano di origine carsica situato tra il massiccio del Gran Sasso e quello del Sirente-Velino, lungo la Valle del fiume Aterno.

Navelli
Panorama di Navelli (ph. Federico Amicucci)

La storia di Navelli comincia con l’antico popolo italico dei Vestini nel VI secolo a.C.; essi avevano insediamenti sparsi nell’altopiano, che vennero in seguito assoggettati dai Romani dopo uno scontro tra i due eserciti avvenuto nel 325 a.C. L’attuale paese fu invece fondato in epoca medievale (VIII-X secolo d.C.) in seguito all’unione di sei villaggi che si fusero in un unico castello, edificato sul colle dove ora sorge il Palazzo Baronale.

Navelli
Tra le vie di Navelli
Navelli
Via del Macello
Navelli
Porta San Pelino

La bellezza di Navelli si può percepire camminando alla scoperta dei suoi scorci più suggestivi, ammirando lungo le strette vie o salendo sulle scalinate, le tipiche abitazioni in pietra e le sue numerose bellezze architettoniche arrampicandosi fino al Palazzo Baronale, o Palazzo Santucci, costruito nel 1632 sulle rovine dell’antico castello.

Navelli
Palazzo Santucci
Navelli
Pozzo nel cortile esterno di Palazzo Santucci
Navelli
Chiesa di San Sebastiano (ph. Federico Amicucci)

Nell’economia di Navelli ha un ruolo da protagonista lo Zafferano dell’Aquila (Crocus Sativus), introdotto nel XV secolo dalla Spagna grazie al monaco domenicano Padre Santucci che aveva intuito che questa zona era il luogo ideale per la crescita di questo prodotto. A lui e ad altre tipicità del territorio è dedicata la Sagra dei Ceci e dello Zafferano, manifestazione enogastronomica che si svolge nel mese di Agosto e promossa dalla Pro Loco di Navelli. Questo evento, nato nel 1976, richiama oltre 10.000 visitatori all’anno che si riuniscono nella bellissima Piazza San Pelino per degustare le varie proposte culinarie.

Navelli
Sagra dei ceci e dello zafferano: due ottime proposte vegan con ceci al pomodoro e ceci con bieta e zafferano
Navelli
Fontana centrale in Piazza San Pelino

Altre immagini del paese:

Da vedere nei dintorni di Navelli:

  • Chiesa della Madonna del Campo
Navelli
Chiesa della Madonna del Campo
  • Chiesa rurale di Santa Maria delle Grazie
Navelli
Chiesa di Santa Maria delle Grazie
  • La frazione di Civitaretenga con il Convento di Sant’Antonio
Civitaretenga Navelli
Convento di Sant’Antonio a Civitaretenga
Civitaretenga Navelli
Veduta dell’Altopiano di Navelli da Civitaretenga

Comments are closed.

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑